Le origini della Laparoscopia

La chirurgia laparoscopica ha origini antiche, ma si può riconoscere Raul Palmer come il padre della moderna pelviscopia ginecologica che già nel 1946 aveva eseguito 250 interventi.
Insieme a Palmer possono essere considerati precursori:

  • 1959  H. Frangenheim (Germania)
  • 1962 V. Albano – E. Cittadini (Italia)
  • 1962 J. Thoyer-Rozat (Francia)
  • 1967 P. Steptoe (Inghilterra)
  • 1970 M.R. Cohen (Stati Uniti)

Ma è dopo il 1970 che il progredire continuo della tecnologia delle apparecchiature medicali adeguatamente stimolato dall’intelligenza e dalla volontà di questi pionieri porta allo sviluppo e alla diffusione della tecnica laparoscopica permettendo di eseguire anno dopo anno tutti gli interventi ginecologici.

In Europa il merito va a Kurt Semm che a Kiel in Germania esegue i primi interventi di salpingectomia ed ovariectomia.  A lui va il merito di avere progettato e fatto diffondere in Europa e nel mondo le prime apparecchiature laparoscopiche e i primi strumenti chirurgici per laparoscopia e di avere creato per primo una scuola di chirurgia laparoscopica addestrando chirurghi provenienti da tutto il mondo.

Nel Nord-America Gomel a Vancouver esegue per primo interventi di salpingo-ovarolisi, fimbroplastica e salpingostomia nel trattamento della gravidanza tubarica

In Francia Bruhat a Clermont-Ferrand utilizza in laparoscopia l’energia elettrica monopolare e bipolare e il laser CO2 – Lo stesso fa Nezhat negli Stati uniti.

Dopo il 1980 i ginecologi incoraggiano la diffusione della laparoscopia operativa in chirurgia generale e nelle altre specialità.

Nel 1983 Semm effettua per primo l’appendicectomia per via laparoscopica.

Alla fine degli anni 80 la laparoscopia riceve un nuovo impulso dai progressi tecnologici nel campo dell’ottica e dell’elettronica. L’introduzione di videocamere molto leggere e l’avvento di monitor televisivi ad alta risoluzione consentono al chirurgo di eseguire l’intervento osservando il campo operatorio sul monitor e non più attraverso lo scomodo oculare del laparoscopio.

Nel 1989 H. Reich pubblica il primo lavoro sulla isterectomia laparoscopica.

Nel 1990 appaiono i primi lavori sulla colecistecomia per via laparoscopica del chirurgo Dubois.

Nel 1991 Querleu esegue le prime linfoadenectomie laparoscopiche.

 

Comments are closed.